Pordenone Calcio: con la Virtus Verona una sconfitta che può servire

14.08.2022 09:11 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: con la Virtus Verona una sconfitta che può servire

Non è finito bene il primo test dei ramarri con una formazione di pari categoria. Il team di Mimmo Di Carlo è stato sconfitto (1-2) ieri pomeriggio a Veronello da una Virtus Verona veramente spietata. I neroverdi erano riusciti a passare in vantaggio per primi con Zammarini, ma poi si sono fatti superare due volte sugli sviluppi di altrettanti calci d’angolo dal difensore Faedo. La prima azione importante è stata di marca neroverde con Magnaghi che al 3’ ha rubato palla a un difensore e ha calciato di sinistro, ma Sibi non si è fatto sorprendere. All’8’ un destro di Candellone è finito alto. Gioca meglio il Pordenone e al 13’ Burrai spedisce la palla al centro per Zammarini che di testa insacca. La Virtus non molla e va a segno due volte nello spazio di 9’ con Faedo abile a sfruttare i calci dalla bandierina di Halfredson. Al 35’ prova Candellone, ma Sibi para ancora e un minuto dopo il portiere veneto esce sui piedi dello stesso Candellone e salva ancora la Virtus. In avvio di ripresa (51’) entra Secli al posto del dolorante Sylla. Sibi continua il suo show e devia sul fondo un siluro di Valietti. Ci prova al 75’ ancora Faedo, ma non trova la porta. L’ultimo tentativo è di Palombi all’81. Sibi però para ancora in due tempi.

Non può essere soddisfatto a fine gara mister Di Carlo.

“Abbiamo subito una sconfitta per poca attenzione – ha sottolineato il tecnico di Cassino – su due palle inattive. In settimana lavoreremo di più per evitare situazioni simili”.

Mimmo non è però contento nemmeno di quanto ha visto dalla parte opposta del rettangolo.

“Complessivamente – ha sottolineato infatti – la squadra ha giocato bene. Ha pressato alto ed è spesso riuscita a mettere in campo quanto abbiamo preparato nel corso degli allenamenti. Sono stati bravi loro a difendersi bene, ma è anche vero – ha ammesso - che noi siamo stati ancora poco concreti in fase di finalizzazione”.

Mancanza per altro rilevata anche nelle amichevoli precedenti.

“La palla – ha aggiunto ancora – deve girare più velocemente. Quando i ragazzi ci riescono la manovra si svolge bene”.

Il tecnico guarda avanti.

“Ben venga – dice infatti – questa sconfitta – perché ci ha fatto capire su cosa dobbiamo migliorare ulteriormente. Al momento siamo al sessanta percento, ma abbiamo tutto il tempo di migliorare prima dell’inizio del campionato”.

Ha fatto intanto scalpore nei siti che si occupano di calciomercato l’ingaggio del nazionale lituano Edgaras Dubickas, nato a Marijampolė il 9 luglio 1998. L’attaccante è arrivato dal Piacenza con la cui casacca la scorsa stagione ha collezionato 33 presenze e segnato dieci gol nel campionato di serie C. Si tratta di una punta forte sia sul piano fisico che su quello tecnico, dotato di un tiro potente e preciso anche dalla distanza, capace di svariare lungo tutto il fronte offensivo. Nonostante la sconfitta nell’amichevole con la Virtus Verona con l’arrivo di Dubickas il Pordenone è salito ulteriormente nella graduatoria delle formazioni candidate alla promozione in serie B.