Pordenone Calcio, Domizzi: "Voltiamo pagina in fretta!"

03.05.2021 08:31 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio, Domizzi: "Voltiamo pagina in fretta!"

“Gliela abbiamo regalata!”.

Questa volta Maurizio Domizzi ha più rimproveri che elogi per i suoi ragazzi. Al Mapei Stadium di Reggia Emilia il tecnico promosso dalla Primavera ha conosciuto per la seconda volta l’amaro sapore della sconfitta da tecnico della prima squadra. La prima volta era stata a Cremona (1-2).

“La Cremonese ha qualità – aveva dichiarato al termine della gara allo Zini che aveva fatto seguito al successo per 3-0 con la Virtus Entella al suo esordio -, ma la nostra reazione è stata giusta e pur in emergenza tattica abbiamo creato due palle gol importanti. E’ un buon segnale”.

Dopo quella battuta d’arresto il Pordenone di Domizzi aveva messo sotto il Frosinone (2-0) e pareggiato con il Pisa (2-2) sorprendendo per la cattiveria agonistica e la determinazione con la quale aveva affrontato le partite.

“Siamo stati poco cattivi e rabbiosi in occasione del gol subito”.

Queste invece sono state le prime parole dopo la sfida di Reggio Emilia pronunciate dal “muro del pianto”, appellativo confezionato per lui dai tifosi partenopei quando giocava nel Napoli e faceva lacrimare spesso gli attaccanti avversari che lo affrontavano.

“Non solo: siamo anche stati poco feroci – ha proseguito – nelle occasioni a nostro favore. In area avversaria – si è spiegato – sono transitati tanti palloni, ma non siamo mai riusciti a dare la zampata decisiva. Determinazione e lucidità sono doti fondamentali, ma per fare giocate decisive serve anche qualità”.

Dote che evidentemente, almeno in occasione della gara al Mapei Stadium, non sono emerse nel gruppo neroverde. Del resto le lacune in fase di capitalizzazione degli avanti neroverdi dopo la cessione di Diaw (passato da capocannoniere del torneo al Monza lo scorso gennaio) erano note anche prima della promozione di Domizzi. Recentemente però erano state mimetizzate dalle super prestazioni di Patrick Ciurria che ha messo lo zampino in otto (quattro segnati e quattro propiziati con i suoi assist illuminanti) degli ultimi nove gol realizzati dai neroverdi. A Reggio Emilia il fante non è stato brillante come nelle occasioni precedenti e la cosa ha avuto il suo evidente effetto. Domizzi guarda avanti.

“Restiamo comunque padroni del nostro destino – ha detto -. Bisogna archiviare in fretta questa sconfitta e preparare al meglio la sfida con la Salernitana”.

Così stanno facendo i neroverdi al De Marchi.