Pordenone Calcio: ex neroverdi. Sorridono Lovisa Jr e Burrai. Stagione opaca per i restanti

14.03.2024 10:53 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Pordenone Calcio: ex neroverdi. Sorridono Lovisa Jr e Burrai. Stagione opaca per i restanti

"La S.S. Juve Stabia 1907 comunica il prolungamento del contratto con il Direttore Sportivo Matteo Lovisa fino al 30 giugno 2026. Lovisa, direttore sportivo giovane ma già di grande esperienza, dimostra grandi capacità e incarna la volontà di sviluppo del Nostro club e per questo proseguirà il suo cammino con i Nostri colori".

Sottolinea il club gialloblù nella nota ufficiale diramata ieri alla stampa. Un giusto premio per il suo operato in questo primo anno lontano dalla società dove aveva ricoperto il ruolo di direttore dell'area tecnica e che oggi lo vede nelle vesti di direttore sportivo della Juve Stabia capolista del girone C della Lega Pro con 9 punti di vantaggio sulla prima inseguitrice il Benevento, e con una delle migliori difese dei campionati professionistici con soli 16 reti subite in 31 partite. Per Matteo, figlio primogenito di Mauro Lovisa storico presidente del club di via di Villanova di Sotto, nel cuo curriculum il vanto di aver condotto i ramarri al massimo punto della loro storia sportiva con il sogno serie A sfiorato nelle semifinali play off e 3 annate tra i cadetti, categoria che potrebbe riprendersi proprio con le vespe gialloblù stabiesi.

"Sono contento per il prolungamento del contratto, arrivato in un momento chiave della stagione che ci vede lottare per un traguardo speciale. Dobbiamo proseguire il nostro cammino, un passo alla volta, per regalare una gioia infinita ai nostri tifosi. Voglio ringraziare il presidente Andrea Langella, l'amministratore Filippo Polcino e tutto il quadro dirigenziale per la fiducia dimostratami, il legame che si è venuto a creare con la piazza di Castellammare di Stabia mi spinge a fare sempre qualcosa in più'".

Con lui nella città delle terme anche gli ex neroverdi Leonardo Candellone, Kevin Piscopo, Alessandro La Rosa e Cristian Andreoni.

Tanti altri ex ramarri sono in giro per l'Italia ma solo per l'ex capitano Sasà Burrai la stagione può definirsi positiva con il suo Mantova primo del girone A della serie C. Con lui nella città virgiliana il portiere Festa e Mensah e Monachello.

Non sorridono l'ex Komandante Attilio Tesser esonerato inspiegabilmente con la sua Triestina sorprendentemente terza in classifica e Bruno Tedino anche lui sollevato dall'incarico di tecnico da un altro ex neroverde come il Ds Zamuner. Mimmo Di Carlo richiamato a Ferrara dopo essere stato sostituito da Leonardo Colucci, un'altra vecchia conoscenza in riva al Noncello, con il soldato Alessandro Bassoli cerca di risollevare le sorti degli estensi dopo un non facile inizio di stagione nel girone B della terza serie.