Pordenone Calcio: i ramarri ospitano il Novara. Di Carlo fiducioso

19.11.2022 09:21 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: i ramarri ospitano il Novara. Di Carlo fiducioso

“Sarà sicuramente una bella partita perché si affronteranno due squadre di buona qualità!”.

E’ questo lo spot fatto ieri in conferenza stampa da Mimmo Di Carlo per il match in programma questo pomeriggio al Teghil di Lignano (fischio d’inizio alle 14.30) fra i suoi ramarri e il Novara di Roberto Cevoli. Definirla scontro-promozione è un po’ prematuro, ma non si può ignorare che il Pordenone guida la classifica a quota 26 e il Novara divide il terzo posto con la Feralpisalò (oggi a Mantova) a tre lunghezze di distacco. Al secondo posto con 24 punti c’è il Renate che questo pomeriggio ospiterà la Pro Sesto.

“Ci misureremo – racconta Mimmo – con un complesso composto da ottimi giocatori, molti dei quali conosco bene”.

Il tecnico di Cassino è un ex azzurro avendo allenato il Novara in serie B nel 2018 quando subentrò in corsa ad Eugenio Corini.

“In settimana – continua – lo abbiamo studiato bene e punteremo decisamente alla vittoria perché vogliamo assolutamente dare continuità ai risultati postivi degli ultimi turni (3-0 al Piacenza, 5-0 al Lecco e 5-1 alla Pergolettese, ndr). Posso garantire – assicura – che i ragazzi stanno bene, hanno acquisito fiducia e un senso di appartenenza molto alto. Ci sono tuttavia - ammette - ancora dei margini di miglioramento in fase di non possesso e pure fase di possesso perché non sono ancora stati dinamici come voglio io. Vedremo se lo saranno con il Novara. Dovranno essere anche molto concentrati sui particolari che spesso fanno la differenza”.

Di Carlo avrà finalmente a disposizione anche Palombi e Pirrello che probabilmente all'inizio saranno in panca.

“Sono felice - afferma - che siano nuovamente fra noi perché sono elementi che ci possono dare una grossa mano”.

Sono ancora indisponibili invece Andreoni, Negro, Deli e Magnaghi. Come sempre Di Carlo non ha preannunciato la formazione iniziale, ma potrebbero cominciare anche questo pomeriggio Festa fra i pali, Bruscagin, Ajeti, Bassoli e Benedetti in difesa, Torrasi, Burrai e Pinato a centrocampo con Zammarini trequartista alle spalle di Candellone (200 presenze fra i pro per lui) e Dubickas.

Ovviamente i ramarri si augurano che siano tanti i tifosi che li sosterranno questo pomeriggio al Teghil. Fra questi oltre ai soliti aficionados del fan club PN Neroverde 2020 ci saranno almeno un centinaio di giocatori dilettanti regionali in prevalenza della Destra Tagliamento (grazie al progetto C DAY) e delle società affiliate al progetto WEPN. La formazione piemontese è reduce dalla sconfitta (1-2) subita al Moccagatta di Alessandria con la Juventus NextGen e ha tutte le intenzioni di rifarsi a spese del Pordenone.

“Ci troveremo davanti – ha detto ieri anche Cevoli - una compagine veramente forte guidata da un allenatore esperto come Mimmo Di Carlo. Per noi sarà fondamentale cercare di evitare di fare errori in fase di non possesso perché nelle fila neroverdi ci sono “giocatori molto esperti e di grande valore che ci punirebbero di sicuro. Non esistono però formazioni senza punti deboli. Certamente avremo anche noi delle occasioni – ha concluso fiducioso il tecnico degli azzurri - e dovremo essere bravi a sfruttarle”.

Il Novara ha fatto tappa a Ciliverghe per una breve seduta di allenamento prima di raggiungere Lignano Sabbiadoro. Nemmeno Cevoli ha preannunciato la formazione che fara scendere in campo. Il suo 4-3-1-2 iniziale potrebbe però essere composto da Desjardins; Ciancio, Benalouane, Carillo, T.Gonçalves; Marginean, Ranieri, Masini; Galuppini; Bortolussi e Tavernelli.

A dirigere la sfida sarà il signor Stefano Nicolini di Brescia coadiuvato dagli assistenti Massimiliano Bonomo di Milano ed Emanuele Bocca di Caserta. Il Quarto Ufficiale sarà Luca De Angeli di Milano.