Pordenone Calcio: la dolorosa scelta

04.04.2021 08:42 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: la dolorosa scelta

A pagare gli errori di tutti è sempre l’allenatore. E’ una norma non scritta del calcio italiano. Il Pordenone non si è sottratto alla regola e ieri ha esonerato Attilio Tesser che probabilmente è quello che ha meno cose da rimproverarsi per il crollo del team neroverde che non vince dal 9 febbraio (clamoroso 3-1 a Ferrara con la Spal) e che nelle ultime otto partite ha incassato due soli punti (1-1 con l’Ascoli e 0-0 col Pescara al Teghil) e subito sei sconfitte realizzando un solo gol nel rovescio (1-4) di venerdì scorso a Brescia. Con Tesser sono stati sollevati dall’incarico anche il suo assistente Mark Strukelj e il preparatore dei portieri Leonardo Cortiula.

“La società – ha cercato di motivare la dolorosa scelta Mauro Lovisa - si deve prendere sempre le sue responsabilità sia nei momenti positivi che in quelli negativi".

Scelta che non ha riscosso grandi consensi. L’esonero del komandante ha letteralmente scatenato sui social il popolo neroverde che ovviamente non ha scordato la splendida stagione della storica promozione in serie B impreziosita ulteriormente dalla conquista della Supercoppa di serie C e l’altrettanto splendido esordio in cadetteria sino alla semifinale dei playoff per la promozione in serie A persa non senza recriminazioni con il Frosinone. Non sono generosi i giudizi nei confronti della società alla quale vengono rimproverate le scelte fatte durante le ultime due campagne acquisti e la gestione dell’emergenza Covid. Sino a quando il tecnico ha avuto a disposizione una rosa completa i risultati anche in questa stagione sono stati superiori alle più rosee aspettative. Al termine del girone di andata il Pordenone poteva nutrire ancora fondate speranze di accedere alla fase nobile della post season. Le cose sono decisamente peggiorate durante l’ultimo mese a causa dei contagi Covid e degli infortuni che hanno tormentato la squadra e costretto Tesser a lavorare mediamente solo con sette o otto giocatori della rosa di prima squadra integrati da dodici o tredici ragazzi della formazione Primavera. Non mancano tuttavia sui social del popolo neroverde gli “in bocca al lupo” per Domizzi che esordirà sulla panca neroverde domani in una gara da vincere assolutamente con la Virtus Entella fanalino di coda del campionato con 22 punti, con il peggior attacco con 25 gol in 31 partite e la peggior difesa con 48 palloni finiti nel sacco ligure. Per preparare al meglio la fondamentale gara con la Virtus Entella (in programma domani alle 12.30 a Lignano, ndr), conoscere il nuovo staff e ritrovare il giusto spirito i ramarri sono andati in ritiro già ieri sera.