Pordenone Calcio: la gioia di Martinez per l'esordio in neroverde

23.11.2022 10:10 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: la gioia di Martinez per l'esordio in neroverde

“Che bella giornata Ramarri! Vittoria di gruppo vero!”.

Con queste parole di gioia e di soddisfazione Miguel Angel Martinez ha celebrato su Instagram il suo esordio in maglia neroverde avvenuto sabato scorso a Lignano nel match vinto (1-0) con il Novara. Parole per altro che aveva speso dal vivo anche negli spogliatoi del Teghil subito dopo la partita. Il suo utilizzo conferma il concetto ripetutamente espresso da Mimmo Di Carlo che sostiene che la forza del Pordenone non sta nei singoli, ma nel gruppo e che proprio questo è il pregio che ha permesso alla squadra di comandare la classifica con cinque lunghezze di vantaggio sulle immediate inseguitrici. Miguel Angel Martinez, nato a Madrid nel 1995, ha iniziato la sua carriera calcistica proprio nelle giovanili de los merengues per passare poi in prestito al Puerta Bonita nella seconda divisione spagnola. Dopo una parentesi in Inghilterra nel Nike Academy nel 2016 è stato ingaggiato dal Catania. In Sicilia è rimasto quattro stagioni per passare nel luglio della scorsa stagione nella Triestina e nell’agosto di quest’anno al Pordenone. A Trieste probabilmente lo avranno rimpianto assieme a Negro e Giorico (gli altri due rossoalabardati prelevati dall’Unione la scorsa estate da Matteo Lovisa) sabato scorso quando i muli sono stati travolti al Menti dai biancorossi del Vicenza che hanno infilato alle spalle di Pisseri ben quattro palloni senza subirne nessuno. Per la Triestina che occupa la penultima posizione in classifica con soli 11 punti e ben 24 gol subiti si è trattato della settima sconfitta stagionale.  Sta vivendo un momento decisamente migliore la formazione vicentina che era data a inizio campionato come una delle sicure candidate alla promozione diretta, ma che attualmente è solo sesta, posizione che divide con il Novara a quota 23 con ben sei lunghezze di ritardo dal Pordenone. Nelle ultime tre gare ha avuto la meglio oltre che con la Triestina anche sulla Virtus a Verona (2-1) e negli ottavi di coppa Italia sul Rimini (4-2 ai rigori dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi sull’1-1).

“Abbiamo vinto tre partite di fila e questo – ha affermato il patron vicentino Renzo Rosso – significa che stiamo migliorando. Ora però – ha spinto i suoi - dobbiamo continuare su questa strada perché il Pordenone vince sempre!”.

Ovvio che Rosso speri nel colpaccio in occasione del match che il Vicenza giocherà al Teghil l’11 dicembre.

 Mimmo Di Carlo non guarda così lontano. Il tecnico di Cassino predica sempre ai suoi di concentrarsi esclusivamente sull’impegno più imminente. Ancora di più in questi giorni durante i quali i ramarri stanno preparando la trasferta di domenica a Sesto San Giovanni contro la Pro Sesto, formazione che lo scorso turno è stata in grado di vincere 4-3 in casa del Renate dopo essere stata sotto di tre gol.