Pordenone Calcio: le indicazioni di Mimmo per la sfida alla Virtus Verona

14.01.2023 09:43 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: le indicazioni di Mimmo per la sfida alla Virtus Verona

I ramarri hanno a loro disposizione due partite di fila al Teghil per consolidare il primato in classifica riconquistato dopo i successi nel derby con la Triestina e al Moccagatta di Alessandria con la Juventus NextGen entrambi per 2-1. Questo pomeriggio nell’impianto lignanese affronteranno la Virtus Verona e fra sette giorni riceveranno la visita del Sangiuliano.  Di Carlo preferisce però concentrarsi soprattutto sulla Virtus.

“Dobbiamo affrontare – afferma infatti – una buon squadra, arcigna e fisica nei contrasti, guidata da un tecnico che conosce benissimo la categoria. Dovremo tenere alto il ritmo, praticare un buon pressing cercando con pazienza la giocata vincente senza mollare mai, come fatto nelle due precedenti gare con la Juventus Under 23 e la Triestina e dovremo anche stare attenti a non commettere sbagli che potrebbero favorire le loro ripartenze”.

Come al solito Di Carlo non annuncia quale sarà l’undici iniziale.

“Sono ugualmente importanti – si spiega – coloro che partono dal primo minuto e coloro che subentrano magari dal sessantesimo e che possono modificare e migliorare il nostro gioco!”. Uno di questi è sicuramente Pinato, assente per squalifica lo scorso turno. “Marco – conferma Di Carlo – è un giocatore di grandissima forza che sa andare a segno anche dalla distanza, cosa che contro la Virtus – conclude – potrebbe essere molto importante”.

Questo pomeriggio Mimmo Di Carlo non potrà utilizzare gli acciaccati Bassoli, La Rosa, Magnaghi e Pirrello. L’undici iniziale dovrebbe quindi essere composto da Festa fra i pali, Zammarini, Bruscagin, Benedetti e Ajeti in difesa, Torrasi, Burrai e Pinato a centrocampo con Deli trequartista alle spalle della coppia formata da Palombi e Dubickas che hanno ritrovato la via del gol.  E’ vero che la Virtus occupa la diciassettesima posizione in classifica ed è reduce dalla sconfitta subita in casa (1-2) a opera del Piacenza, ma è altrettanto vero che nelle quattro partite precedentii rossoblu hanno incassato dieci punti, frutto delle vittorie con l’Albinoleffe (1-0), con il Renate (3-0) con la Juventus NextGen (3-0) e del pareggio a reti bianche con il Lecco di Luciano Foschi. Per continuare a scalare la classifica i rossoblu sono ben decisi a uscire perlomeno imbattuti dal Teghil. Luigi Fresco probabilmente vorrebbe vedere i suoi fare ancora di più per cancellare il ricordo della sconfitta (0-2 con i centri di Candellone e Magnaghi) subita nella gara di andata al Gavagnin Nocini al termine della quale definì il Pordenone una squadra di picchiatori. Durante e dopo il match lui e Di Carlo non riuscirono a trattenersi e spesero parole che costarono loro una giornata di squalifica. Per prendersi la sua rivincita Fresco potrebbe chierare questo pomeriggio il suo 3-5-2 con Giacomel, Cella, Daffara, Faedo, Munaretti, Manfrin, Hallfredsson (ex Udinese), Tronchin, Nalini, Danti e Gomez. A dirigere la sfida al Teghil con la Virtus Verona sarà il signor Abdoulaye Diop di Treviglio che sarà coadiuvato dagli assistenti Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Francesco Piccichè di Trapani. Il Quarto Ufficiale sarà Niccolò Zammarchi di Cesena.

E’ stata confermata ieri, dopo il passaggio di Kevin Biondi in prestito al Rimini, anche la seconda cessione che avevamo anticipato ovvero quella di Karlo Butic alla Feralpisalò a titolo definitivo.