Pordenone Calcio: manovre neroverdi

10.01.2022 09:09 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Giuseppe Palomba
Pordenone Calcio: manovre neroverdi

Giorni intensi di lavoro per Emanuele Berrettoni e Matteo Lovisa che con la finestra invernale di mercato aperta fino al 31 gennaio hanno quasi un mese per modificare il Pordenone attuale nella squadra giovane e altamente motivata chiesta da Mauro Lovisa non del tutto ancora spacciata dalla matematica. Di sicuro non ci sarà nessun movimento in entrata di spessore e se prima non verranno portate a termine più di qualche trattativa in uscita non ci saranno entrate. Con la valigia in mano ci sono molti calciatori. Frank Tsadjout è stato svincolato e si è trasferito ad Ascoli. Sulla rotta marchigiana anche Nicola Falasco. Il laterale sinistro nelle prossime si legherà ai bianconeri fino a giugno del 2023. Su Amato Ciciretti è forte l'interesse in serie C dell'Avellino ma il fantasista neroverde preferirebbe non perdere la categoria cadetta. Jacopo Petriccione è seguito dal LR Vicenza. Folorunsho è l'oggetto del desiderio della sua ex squadra la Reggina ma nelle ultime ore sembrerebbe forte l'interesse della capolista Pisa. Lasceranno quasi sicuramente il De Marchi anche Mensah, Chrzanowski e Kupisz. Non è escluso che potrebbero paritre anche i veterani Barison, Misuraca e Camporese. La società neroverde è pronta ad ascoltare tutte le offerte pur di poter ridurre il monte ingaggi attuale.

INNESTI - Al Pordenone sono già arrivati Davide Gavazzi (centrocampista con oltre 330 presenze tra i pro e già protagonista della crescita dei neroverdi fra il 2018 e il 2020) e i giovani di prospettiva Alessandro Lovisa (centrocampista classe 2001 figlio del presidente) e Christian Dalle Mura (difensore classe 2002). Al De Marchi si preferisce mantenere il più stretto riserbo sulle operazioni in corso. Non mancano invece le soffiate che giungono da altre sedi relative a possibili movimenti che riguardano i ramarri o dai siti specializzati in calciomercato. Di sicuro la volontà del club è quella di puntare su giovani di prospettiva. Oltre a qualche innesto in prima squadra dei "Primavera" di mister Lombardi, il duo di mercato neroverde avrebbe puntato gli occhi sugli attaccanti Andrea Magrassi della V. Entella, Mattia Bortolussi del Cesena, Diego Falcinelli del Bologna, Mattia Finotto del Monza che ritornerebbe in neroverde dopo appena un anno, sul centrocampista Edoardo Iannoni della Salernitana in prestito al Matelica, sul regista Alessandro Quaini, sulla punta Daniele Iacoponi del Parma, sul centravanti Alessandro Faggioli del Metelica, sull'attaccante Jacopo Manconi dell'Albinoleffe e sul difensore Cristian Andreoni del Bari. Su quest'ultimo è forte la smentita del presidente Lovisa.

"Il Pordenone al momento non sta trattando il giocatore con il Bari." - ha dichiarato il patron neroverde a tuttobari.it - "Non è assolutamente vero che la trattativa per Andreoni sia a buon punto.".