Pordenone Calcio: manovre neroverdi

14.01.2022 08:31 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: manovre neroverdi

Ora è ufficiale: Daniele Iacoponi è un ramarro. Il passaggio in prestitodel giocatore al Pordenone sino a giugno di quest’anno è stato ufficializzato ieri.

“Iacoponi – si legge nella nota emessa dal Pordenone -, originario di Roma, è un attaccante esterno di notevole velocità e abilità nel dribbling. La scorsa estate – ricorda l’estensore – è stato tesserato dal Parma dopo essersi messo in grande evidenza con la maglia dell’Arezzo nella seconda parte della stagione 2020/21”.

Con il Parma in questo campionato Iacoponi ha collezionato solo cinque presenze senza avere la soddisfazione di cacciare nemmeno un pallone alle spalle dei portieri avversari.

“Dodici mesi orsono a quest’ora - aveva dichiarato nel luglio scorso al momento della presentazione al Parma – sono passato dall’Eccellenza alla Serie D. Poi ho fatto metà stagione all’Arezzo in Serie C e ora mi alleno con Buffon: ho fatto grandi passi. Le mie caratteristiche sono la velocità e il dribbling; giocando da esterno riesco a saltare l’uomo. Sono un destro che gioca a sinistra si era descritto -, ma posso giocare anche a destra o da trequartista. Il mio obiettivo è esordire in seria A”.

Si tratta quindi di un altro di quei giovani di prospettiva altamente motivati, come i neo arrivati Christian dalle Mura e Alessandro Lovisa, che Mauro Lovisa vuole vedere nel suo nuovo Pordenone. Spetta ora a Tedino, che nel far crescere i giovani è un autentico maestro, fare in modo che Iacoponi trovi presto anche la via del gol con una certa continuità, si faccia notare e dia così pure lui il suo contributo nella lotta per la salvezza. Arrivano al De Marchi giovani di belle speranze e se ne vanno i giocatori più maturi che hanno deluso le aspettative nel corso di questa prima parte di stagione. Ieri è stato Nicola Falasco a svuotare l’armadietto con il suo nome.

“Il Pordenone Calcio – si legge infatti nel secondo comunicato stampa emesso dal sodalizio neroverde – comunica il trasferimento a titolo definitivo del difensore Nicola Falasco all’Ascoli. Falasco, neroverde da settembre 2020, ha totalizzato quarantadue presenze con la maglia del Pordenone. Il club augura al giocatore – conclude con la formula classica l’estensore – le migliori soddisfazioni per il prosieguo della carriera”.

Non piangono certo per i saluti di Falasco i tifosi neroverdi che sui social da loro frequentati non hanno mai mancato di mettere in risalto gli errori individuali e i falli commessi dal giocatore con relativi cartellini gialli e rossi costati punti pesanti alla squadra.

Non possono concedersi pause gli operatori di mercato neroverdi. Da Pisa arriva la voce piuttosto consistente di un interesse del Pordenone per il centrocampista ventitreenne Alessandro Quaini cresciuto nel Genoa e passato poi al Fondi, al Piacenza, al Renate e all’Albinoleffe (sempre in serie C) per approdare nell’estate del 2020 al Pisa con la cui casacca ha collezionato 13 presenze nella passata stagione e una sola in quella corrente. Al suo posto al Pisa, secondo Napolionline, dovrebbe arrivare proprio Michael Folorunsho tagliato dal team neroverde e rispedito a Napoli proprietario del suo cartellino.

Intanto la truppa di Tedino continua a preparare la partita di dopodomani al Teghil con il Lecce. I ramarri lavoreranno oggi e domani pomeriggio a porte chiuse. La sfida con i salentini sarà arbitrata da Andrea Colombo della sezione di Como coadiuvato dagli assistenti Giovanni Baccini di Conegliano e Francesca di Monte di Chieti. Il quarto uomo sarà Federico Longo di Paola.