Pordenone Calcio: Ramarre sugli scudi

03.07.2022 09:42 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Pordenone Calcio: Ramarre sugli scudi

Il Pordenone guarda al suo lato prettamente femminile per cercare di digerire l’amarezza ancora viva nella società e nel popolo neroverde per la retrocessione in serie C. La soddisfazione più gratificante della stagione appena conclusa il 30 giugno è nata sicuramente dalla conquista dello scudetto tricolore da parte delle ragazze dell’Under 19 che sono state ricevute dal sindaco Alessandro Ciriani e dall’assessore allo sport Walter De Bortoli e premiate nella sala consiliare del Comune di Pordenone alla presenza anche dei rappresentanti del CONI di Pordenone, dei delegati della Lega Nazionale Dilettanti ed ovviamente dei loro famigliari.

L’apertura verso la componente femminile ha riguardato anche il direttivo neroverde con l’assegnazione del titolo di direttrice generale a Lucia Buna in sostituzione del dg dimissionario Giancarlo Migliorini. A sottolineare l’apertura del Pordenone e degli italiani in genere verso il calcio femminile è stato Walter De Bortoli. “Il calcio – ha detto l’assessore allo sport della giunta Ciriani – è da sempre stato amato dagli italiani, ma lo è anche e sempre di più dalle italiane”. La conferma arriva dall’interesse con il quale entrambi i sessi seguono la Nazionale femminile azzurra che parteciperà all’Europeo in Inghilterra a partire dal 6 luglio. “Vero – ha confermato De Bortoli -, ma noi ci teniamo strette in particolare le nostre ramarre che si allenano presso il bellissimo centro sportivoDe Marchi, vera eccellenza regionale e che hanno saputo dimostrare tenacia, perseveranza, motivazione e coesione. Brave ragazze – ha concluso l’assessore -, continuate così!”.