Pordenone Calcio: ramarri a Vercelli per fare il colpaccio

04.12.2022 08:10 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Dario Perosa - Il Gazzettino di Pordenone
Pordenone Calcio: ramarri a Vercelli per fare il colpaccio

Tre soli giorni dopo il turno infrasettimanale sono decisamente pochi per preparare una sfida importante come quella che i ramarri affronteranno questo pomeriggio (fischio d’inizio alle 14.30) in Piemonte al Silvio Piola contro la Pro Vercelli con la volontà di mantenere la prima posizione in classifica e magari aumentare nuovamente il distacco dalle immediate inseguitrici Feralpisalò e Lecco che dopo i due pareggi consecutivi (entrambi per 2-2) imposti ai neroverdi da Pro Sesto e Pro Patria li stanno tallonando a una sola lunghezza di distanza. Battere la Pro Vercelli non sarà un’impresa facile, ma negli occhi di Burrai e compagni si legge una notevole determinazione che potrebbe essere determinante per centrare l’obiettivo.

“Provare a vincere a Vercelli – ha ribadito Di Carlo – è un dovere perché vogliamo recuperare in particolare i punti persi mercoledì scorso nel match con la Pro Patria anche se davanti avremo una squadra con buone qualità, guidata da un tecnico come Paci che conosco benissimo per averlo avuto come giocatore nel Parma, che si avvale di un ottimo attaccante per la categoria come Gianmario Comi”.

La punta torinese divide attualmente il terzo posto nella classifica marcatori a quota 6 con Cogliati del SanGiuliano, Manconi dell’Albinoleffe e Liguori del Padova alle spalle del capocannoniere Ferrari del Vicenza con 9 centri e di Bruschi della Pro Sesto con 7.

“Dovremo sfruttare la nostra rabbia unendola allo spirito di squadra che ci contraddistingue - ha proseguito Mimmo - restando concentrati per sbagliare meno possibile. Dovremo pure abituarci presto al campo sintetico del Piola sul quale la palla viaggia più velocemente”.

Di Carlo non potrà avvalersi degli acciaccati Andreoni, Benedetti, Negro e Maniaghi. Dovrebbero scendere inizialmente in campo Festa fra i pali, Bruscagin, Pirrello, Ajeti e Ingrosso in difesa, Torrasi (o Zammarini), Burrai e Pinato a centrocampo con Zammarini (o Deli) trequartista alle spalle della coppia d’attacco formata da Candellone (o Piscopo) e Dubickas. “Sono certo che chiunque giocherà – ha concluso Di carlo – darà il massimo perché i miei ragazzi sono tutti titolari!”. Se il Pordenone ha avuto poco tempo per preparare il match di questo pomeriggio alla Pro Vercelli è andata anche peggio. Ha giocato infatti il posticipo della sedicesima giornata giovedì scorso sul rettangolo dell’Arzignano Valchiampo alle 18, match finito in parità 1-1 con il gol (secondo stagionale) del centrocampista francese Coli Saco dopo appena due minuti e il pareggio dei padroni di casa con un centro del difensore Gemignani al 76’. Per i leoni piemontesi si è trattato del terzo risultato utile di fila dopo il pareggio (1-1) con la Pergolettese e il successo 2-1 con il Sangiuliano. Complessivamente la Pro Vercelli ha vinto sin qui sei partite, ne ha pareggiate quattro e perse sei, ha segnato 21 gol e ne ha subiti altrettanti. Per la sfida di questo pomeriggio Paci non potrà utilizzare gli squalificati Anastasio e Iotti. Dovrebbe quindi schierare Rizzo in porta, Iezzi, Cristini, Perrotta e Gatto in difesa, Saco, Corradini e Calvano a centrocampo con Vergara alle spalle della coppia d’attacco Comi e Arrighini.

A dirigere la sfida è stato designato il signor Collu di Cagliari che sarà coadiuvato dagli assistenti Feraboli di Brescia e galimberti di Seregno. Quarto Uomo sarà Burlando di Genova.

Per la diciassettesima giornata, oltre al match fra Pro Vercelli e Pordenone, sono in calendario le sfide Triestina-Feralpisalò, Pro Patria-Lecco, Juventus NextGen-Sangiuliano City, Albinoleffe-Virtus Verona, Lanerossi Vicenza- Pergolettese, Novara-Arzignano Valchiampo, Padova-Trento, Pro Sesto-Piacenza e Renate-Mantova.