Pordenone Calcio: Ramarri al Granillo senza komandante

21.02.2021 09:06 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Ramarri al Granillo senza komandante

Evitare di ritornare a casa dal profondo sud a mani vuote, possibilmente con l’intera posta in palio questo pomeriggio al Granillo di Reggio Calabria. Con questo proposito i ramarri sono partiti ieri dall’aeroporto di Ronchi dei Legionari verso lo scalo del capoluogo calabro. Non sarà una cosa semplicissima perché è vero che i padroni di casa occupano il quattordicesimo posto tre soli punti sopra la zona playout, ma pagano l’inizio difficile da matricole in serie B. Da quando Baroni è subentrato in panca a Toscano le cose in casa granata stanno infatti andando decisamente meglio (16 punti in 11 partite). Alle spalle hanno una miniserie utile di cinque turni con due vittorie e tre pareggi. Lo scorso turno hanno letteralmente buttato via la vittoria subendo il pareggio (2-2) in casa del Cosenza dopo essere stati in vantaggio di due gol. A guidare dalla panchina i ramarri al Granillo sarà Mark Strukelj. Attilio Tesser è stato squalificato per due turni dopo essere stato espulso lo scorso turno nel finale della gara persa (0-1) al Teghil con il Cittadella.

“Mi dispiace veramente essere costretto ad assistere alla partita dalla tribuna – ha detto il komandante -, ma ciò che conta è quello che faranno i ragazzi perché in campo vanno loro”.

Tesser inoltre ha da sempre grande fiducia nel suo assistente.

“In settimana – racconta – il gruppo ha lavorato bene e ho percepito in tutti una grande voglia riprendere a giocare da Pordenone dopo la gara sottotono giocata con il Cittadella. Davanti avranno un’altra ottima squadra con un’identità ben chiara e capace di fare un calcio molto propositivo sia in casa che in trasferta. Dovranno giocare – indica la strada il komandante -con la giusta umiltà, ma anche con l’autostima derivante da ciò che hanno saputo fare prima dell’ultima sconfitta”.

Fra i calabresi giocherà questa volta anche il top player Jeremy Menez rilevato dal Milan, assente nel match di andata giocato al Teghil lo scorso ottobre e finito in parità (2-2).

“E’ un elemento in grado di inventare qualcosa in qualsiasi momento – conferma Tesser – e i ragazzi dovranno stare bene attenti a limitarne il raggio d’azione. Ma la Reggina – avvisa – non è solo elemento di alto livello nell’organico granata”.

In settimana i ramarri hanno avuto dallo staff tecnico tutte le indicazioni per riportare a casa un risultato positivo. Ora dovranno seguirle sul campo dal primo all’ultimo minuto.

Per il match al Granillo torna a disposizione Alessandro Mallamo assente per infortunio dallo scorso gennaio. Non giocherà dall’inizio, ma potrebbe essere inserito a gara in corso. Come al solito Tesser non ha fornito indicazioni precise sull’undici iniziale. Potrebbero comunque cominciare Perisan fra i pali, Berra, Vogliacco, Camporese e Falasco in difesa, Zammarini, Misuraca e Scavone a centrocampo con Biondi trequartista alle spalle di Ciurria e Musiolik.