Pordenone Calcio: ramarri ultimi anche nella classifica spettatori

12.10.2021 08:26 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: ramarri ultimi anche nella classifica spettatori

Pordenone ultimo in classifica e ultimo pure nella media spettatori delle prime sette giornate. Lo sottolinea “pianeta serieb.it”, sito che si occupa delle vicende delle squadre impegnate nel campionato cadetto. Al Teghil nelle quattro partite giocate in “casa” dai ramarri sono entrati complessivamente 5057 spettatori fra supporters di casa e ospiti al seguito delle formazioni ospiti. Di media quindi sono stati 1264 i presenti ai match dei neroverdi a Lignano. Dato che pone la formazione naoniana in fondo alla specifica classifica così come in quella dei punti, anzi, del punto, sin qui incassato dalla squadra.

Al primo posto c’è il Lecce che può vantare una media di 6145 spettatori (19.637 in tre partite giocate allo Stadio di Via del Mare). Al secondo posto c’è il Frosinone con una media di 5602 presenti alle gare interne dei leoni giallo-azzurri. Sul podio anche il blasonato Parma con una media di 5.458 spettatori. Seguono Reggina (5.171), Brescia (5.166), Ascoli (4.099), Ternana (4.085), Pisa (3.988), Benevento (3.822), Spal (3.395), Perugia (3.359), Vicenza (3.266), Cremonese (2.796), Alessandria (2.595), Monza (2.281), Crotone (2.121), Como (1.971), Cittadella (1.540) e infine Pordenone appunto con 1.264.

Sono dati certamente condizionati dalle misure anti-covid, ma rimane il fatto che il team neroverde veste i panni di cenerentola pure in questa classifica. La cosa che dovrebbe far meditare la società sull’opportunità delle scelte fatte nella decisione di emigrare a Lignano e durante le ultime due finestre di mercato. Dopo l’ultima sconfitta subita in casa con il Vicenza (2-4) Mauro Lovisa si è lamentato proprio per la scarsa affluenza al Teghil dei tifosi neroverdi. Vedremo se le sue parole hanno raggiunto il cuore dei supporters in occasione della gara di sabato con la Ternana, considerata molto importante per imboccare la strada che porta alla salvezza.