Pordenone Calcio: Riprendono gli allenamenti di squadra

01.06.2020 09:36 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Riprendono gli allenamenti di squadra

Dove eravamo rimasti? Se lo chiederanno retoricamente oggi Attilio Tesser e tutti i suoi uomini alla ripresa degli allenamenti di squadra dopo tre mesi di emergenza da Corona virus passati a lavorare a domicilio (con programmi personalizzati forniti dai preparatori atletici Ivano Tito e Tommaso Zentilin) o al De Marchi sempre però in maniera individuale e divisi in gruppetti in base al ruolo. Stefani e compagni si troveranno al centro sportivo di via Villanova di Sotto alle 10 e potranno finalmente tornare a lavorare come una squadra vera, agli ordini di Attilio Tesser, Mark Strukelj e Andrea Toffolo. Dovranno sempre e comunque osservare il protocollo predisposto dalla Figc e approvato dal comitato scientifico del Governo che, fra l’altro, prevede che giocatori, staff tecnico e personale che opera vicino alla squadra vengano sottoposti a tamponi e test sierologici ogni quattro giorni per mantenere la situazione sotto costante controllo. I neroverdi avranno due settimane di tempo per ritrovare quel gioco e quegli automatismi che li hanno posti all’attenzione di tutta la categoria conquistandosi, da matricole, il ruolo di autentica rivelazione della categoria. Dalla terza potranno concentrarsi sul Venezia, primo avversario alla ripresa del 20 giugno alla Dacia Arena.

“Una squadra – ha ribadito il tecnico della storica promozione in serie B - che, nonostante la sua classifica attuale (sedicesimo posto in zona playout, ndr) è formazione ostica che si trova particolarmente a suo agio in trasferta dove ha fatto più punti (14, ndr) che al Penzo (11, ndr)”.

Il primo obiettivo sarà ovviamente la conquista matematica della permanenza in serie B. Attualmente sono 13 i punti di vantaggio sulla zona playout. Il secondo sarà ottenere un pass per l’appendice nobile alla stagione regolare. Ai playoff andranno le formazioni che si saranno qualificate dal terzo all’ottavo posto al termine della stagione regolare. Oggi i ramarri occupano il quarto posto a quota 45, con 5 lunghezze di vantaggio sull’Empoli attestato al nono posto. Mauro Lovisa però guarda ancora più in alto, al secondo posto che vale la promozione diretta in serie A, attualmente occupato dal Crotone, sta soli 4 punti più in alto.

“Una nuova promozione? Al di là della salvezza – ha infatti ribadito re Mauro – noi non abbiamo obblighi e questo può essere un vantaggio psicologico. Io ci credo e ci credono anche i ragazzi. Affronteremo ognuna delle dieci gare che ci aspettano per completare la stagione regolare – ha promesso – come fosse un’autentica finale”.