Pordenone Calcio, Sellan: "Grazie ai ramarri per il sostegno alla continuità della manifestazione"

01.10.2021 09:34 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Giuseppe Palomba
Pordenone Calcio, Sellan: "Grazie ai ramarri per il sostegno alla continuità della manifestazione"

Ieri sera il Pordenone si è aggiudicato (6-0) la quinta edizione del memorial organizzato a Fiume Veneto in memoria di Willi Gobbo, cuoco, titolare del banco dei panini al Bottecchia e custode del Centro De Marchi, deceduto nel gennaio del 2016 nonché prezioso collaboratore anche della società fiumana. Allora il Pordenone aveva voluto esternare il dolore di tutti i cuori neroverdi (e non solo) ricordandolo come “insostituibile punto di riferimento della società. Un amico di tutti. Tutti trovavano in lui una persona di grande umanità, bontà e operosità. Una sorta di “zio” in particolare per i tanti ragazzi del settore giovanile”.

Forte il suo ricordo anche nel Fiume Veneto Bannia. "Il nostro amico Willi è stato un pilastro della nostra società prima come tifoso, poi come dirigente e poi come cuoco. - afferma il DG Davide Sellan - Era un riferimento indispensabile per tutti noi. Siamo fieri di essere giunti alla 5° edizione e pertanto ringraziamo il Pordenone per il sostegno alla continuità della manifestazione".

LA CRONACA - Mister Rastelli lascia in tribuna Ciciretti, Falasco, Pasa, Pinato, Tsadjout e El Kaouakbi e schiera i suoi con il 4-3-1-2 lanciando dal primo minuto Stefani al centro della difesa, Onisa a centrocampo (ottima prova per l'ex Torino) e l'inedita coppia di attacco Butic-Sylla supportata dal trequartista Pellegrini. Nei fiumani in campo anche Centis fresco di lutto per la prematura perdita della madre Laura. Prima frazione sottotono per i ramarri che sciupano tanto con Butic. Il croato prima falisce un calcio di rigore esaltando le qualità del portiere Mirolo e poi si divora una rete ben servito da Sylla. Al 13' la rete che sblocca il match con il tap in di Pellegrini dopo una conclusione di Onisa. Il raddoppio al 45' con Valietti che in diagonale perfora Mirolo. La ripresa rispetto al primo tempo è piacevole. I ramarri vanno ancora in gol al 14' con Sylla, al 26' con Cambiaghi, al 32' con Folorunsho e al 34' con Mensah.

POPOLO NEROVERDE - Lontani per scelta dagli spalti, la tifoseria organizzata consapevole del delicato momentoche vive il Pordenone, suona scossa. "Tifosi neroverdi, sabato 2 ottobre saremo al De Marchi per caricare i ragazzi in vista della partita contro il Vicenza. - è quanto si legge nel comunicato ufficiale postato sui profili social dei club - Vi aspettiamo alle 11 presso il parcheggio del centro sportivo. Avanti ultras! Avanti Pordenone!"

TERNA ARBITRALE - Con una nota ufficiale, la Lega B ha reso noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali che dirigeranno le gare valide per la settima giornata della Serie BKT 2021/22. Pordenone-Vicenza, in programma al Teghil domenica 3 ottobre alle ore 16.15, sarà arbitrata da Antonio Rapuano di Rimini. Gle assistenti saranno Ceccon e Gualtieri. Il IV uomo Turrini. Al VAR e all'AVAR ci saranno Piccinini e Di Vuolo. IL

DOPPIO EX - "Onestamente non mi aspettavo nessuna delle due così in difficoltà - ha affermato alle colonne del Corriere del Veneto Rachid Arma - il Vicenza ben oltre le più pessimistiche previsioni, il Pordenone penso possa salvarsi". E aggiunge: "Ho un ottimo ricordo di Pordenone, quell’anno feci 20 gol, una delle mie migliori stagioni da professionista. C’era Tedino in panchina, un insegnante di calcio. Lo ringrazierò sempre. L’arma in più del Vicenza? I tifosi. Quella del Pordenone? Il gruppo. Un pronostico? Impossibile, è una partita delicatissima". Giuseppe Palomba