Pordenone Calcio: si riparte da Massimo Rastelli

01.09.2021 08:10 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Giuseppe Palomba
Pordenone Calcio: si riparte da Massimo Rastelli

E' fatta. L'avevamo anticipato ieri. Il Pordenone ha deciso di puntare tutto su Massimo Rastelli per la stagione in corso che non ha avuto l'avvio desiderato nella brevissima gestione Paci. Il Pordenone è reduce da tre sconfitte consecutive rimediate nelle gare tre ufficiali tra campionato e Coppa Italia (Spezia 1-3, Perugia 0-1 e Spal 0-5). L’accordo con il nuovo tecnico è stato già raggiunto su base biennale, con scadenza giugno 2023 e a stretto giro di posta è arrivato anche l'atteso annuncio ufficiale da parte del club neroverde. Gli altri concorrenti, in particolare Pillon, Venturato e Tedino (inneggiato dal popolo del ramarro), sono rimasti in lizza fino a ieri mattina. "Il Pordenone Calcio comunica di aver affidato la guida tecnica della Prima squadra a mister Massimo Rastelli". - si legge nella nota ufficiale del club - "Il nuovo allenatore neroverde ha firmato un contratto biennale, con scadenza giugno 2023".

Ma chi è Massimo Rastelli?

E’ stato un ottimo calciatore, centravanti veloce e grintoso trasformato in ala, classe 1968, nativo di Torre del Greco e cresciuto tra Pompei e Scafati. Vent'uno stagioni da calciatore professionista alle spalle, nel corso della sua carriera ha indossato tante maglie totalizzando oltre 400 presenze tra i professionisti. Muove i suoi primi passi da calciatore al campo sportivo Bellucci di Pompei dove a suon di gol, nella Pompeiana allenata da mister Ugo Schettino, conduce le rondinelle rossoblu per la prima volta nel campionato di Eccellenza Campana. Nell'87 passa al Solofra in serie D dove si mette in mostra e l'anno seccessivo il Catanzaro (serie B) lo sceglie come riserva di un certo Massimo Palanca e Stefano Rebonato. Nella stagione successiva approda a Mantova, dove trova Claudio Canzian indimenticato neroverde prima in campo e poi dietro la scrivania oggi vice presidente della FIGC regionale. Dal '90 al '97 gioca a Lucca dove fa coppia con Roberto Paci omonimo del suo predecessore sulla panca neroverde. 4 anni a Piacenza, per poi vestire le maglie di Napoli, Reggina, Como, Avellino, Sorrento e Juve Stabia.

DA MISTER - Il 22 giugno 2009 diventa allenatore della Juve Stabia, appena retrocessa in Lega Pro Seconda Divisione e la riporta subito in Prima Divisione. Dopo la parentesi al Brindisi (Lega Pro Seconda Divisione) per sostituire l'esonerato Florimbi nel 2011 passa alla guida del Portogruaro, formazione neo retrocessa dalla Serie B. Successivamente nel 2012 passa all' Avellino dove conquista il campionato di Lega Pro Prima Divisione e la Supercoppa di Lega di Prima Divisione e porta la squadra biancoverde alle semifinali play-off di B perse con il Bologna. Nel 2015 passa al Cagliari dove vince il campionato di Serie B e la salvezza in serie A nella stagione successiva. Cremonese (2018) e Spal (la scorsa stagione) le sue ultime esperienze tra i professionisti. Adesso la nuova avventura come nuovo tecnico del Pordenone chiamato al pronto riscatto dopo le deludenti prestazioni di inizio stagione. Mister Rastelli dovrà trasmettere tutto il suo carisma e il suo credo calcistico al gruppo che gli verrà messo a disposizione già da oggi. La salvezza è obiettivo dichiarato possibile, lo sogna la società che si augura di giocare la sua quarta serie B consecutiva, come tutto il popolo neroverde lo sogna, per i ramarri.