Pordenone Calcio: tutti con l'azzurro Pobega

11.11.2021 08:20 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: tutti con l'azzurro Pobega

La partita di domani sera (20.45) all’Olimpico di Roma sarà sicuramente un appuntamento speciale per il Pordenone Calcio e per tutto il popolo neroverde. Potrebbe coincidere infatti con l’esordio in azzurro di Tommaso Pobega che è stato convocato per la prima volta da Roberto Mancini. La gara sarà trasmessa ovviamente in diretta su Rai 1. Sarà indubbiamente serata speciale anche per Attilio Tesser che ha contribuito notevolmente alla sua crescita durante la stagione 2019-20 quando il giovane centrocampista triestino (classe 1999) è stato alle sue dipendenze nel primo storico campionato di serie B affrontato dal Pordenone dando il suo notevole contributo per la conquista di un posto in zona playoff.

“Pobega – ha spiegato la sua scelta Roberto Mancini in sala stampa – è un giocatore fisico e tecnico al tempo stesso. E’ un buon centrocampista sia in fase di palleggio che di attacco e sa fare gol. E’ un giovane intelligente che ha qualità importanti diverse dagli altri giocatori che ho convocato. Può essere – ha concluso il d.t. azzurro – un elemento importante per la nazionale”.

Probabilmente Tommaso non farà parte dell’undici iniziale che uscirà dal tunnel dell’Olimpico, ma sarà in panca pronto a subentrare durante la partita e in quel momento insieme a lui si alzeranno in piedi tutti i tifosi neroverdi che staranno seguendo la sfida seduti sul divano davanti alla televisione.

Tommaso, 188 centimetri di altezza per 75 chili, è nato a Trieste il 15 luglio del 1999. Da piccolo aveva cominciato a giocare a pallacanestro come il fratello Sebastiano, ma è sempre stato attratto dal calcio e infatti passò presto al San Luigi Trieste dove all’età di 14 anni fu notato dagli osservatori del Milan che lo portarono a Milanello. Nel 2016 entrò a far parte della Primavera rossonera con la quale disputò i campionati 2016-17 (12 presenze) e 2017-18 (29 presenze e un gol). Nel 2018 iniziò la sua carriera da professionista in prestito alla Ternana in serie C (32 gettoni e 3 centri). La stagione del suo vero lancio però fu quella al Pordenone in serie B sotto la guida del komandante Tesser (31 presenze e 5 gol) che lo lanciò verso la serie A prima a La Spezia e poi al Torino per essere quindi richiamato al Milan. In neroverde andò a segno nei match con la Feralpisalò (1-2), con il Frosinone (3-0) con l’Ascoli (2-2), con l’Empoli (2-0), ancora con il Frosinone (2-2) e nella sfida con l’Ascoli (2-2) che sarà ospite al Teghil dei ramarri il 20 novembre (inizio alle 14) alla ripresa del campionato dopo appunto la pausa per le gare della nazionale azzurra contro la Svizzera di domani e contro l’Irlanda del Nord di lunedì, entrambe con fischio d’inizio alle 20.45.