Pordenone Calcio: una Reggiana avvelenata aspetta i ramarri

30.04.2021 08:31 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: una Reggiana avvelenata aspetta i ramarri

E’ una Reggiana dal dente avvelenato quella che sta aspettando il Pordenone per la gara di domani al “Mapei Stadium-Città del Tricolore” nel quadro degli incontri validi per la quart’ultima giornata della stagione regolare. I granata sono reduci dalla sconfitta (1-2) subita al Granillo di Reggio Calabria, maturata nei minuti finali in virtù di un gol realizzato da Riva e uno annullato a Lunetta. Si è trattato di uno stop duro da digerire che ha lasciato gli emiliani al terz’ultimo posto a quota 31, in zona retrocessione diretta, a una lunghezza dal Cosenza e a ben sei dall’Ascoli che, sedicesimo, ma con 5 punti di vantaggio sul Cosenza, per regolamento, avendo più di quattro punti di distacco dalla sedicesima (il Cosenza), sarebbe salvo senza dover disputare i playout. Tutto ciò sta spegnendo gli entusiasmi del clan granata reduce da una stagione straordinaria in serie C culminata con la promozione in cadetteria dopo il successo nella finale playoff con il Bari. Il clima che si respira a Reggio Emilia è stato evidenziato in settimana anche dall’accusa formulata da Carmelo Salerno.

“Questo campionato di serie B – ha tuonato il presidente granata – è falsato”.

Salerno punta il dito sul fatto che la Reggiana è stata l’unica squadra ad aver subito uno 0-3 a tavolino a causa dei contagi da Covid. I granata lo scorso ottobre non si presentarono in casa della Salernitana perché avevano 29 contagi nel gruppo squadra. Avendo già giocato il jolly-rinvio nel turno precedente con il Cittadella subirono la sconfitta a tavolino.

Successivamente, in situazioni analoghe, è stata l’Asl a determinare il rinvio delle gare che vedevano coinvolte squadre sotto attacco del virus. Fra queste anche Pordenone-Pisa rinviata a marzo e recuperata (2-2 il finale) sabato scorso al Teghil.

Con tre punti in più, sottolineano a Reggio Emilia, i granata sarebbero in zona playout. Il dispetto dei reggiani è aumentato dal fatto che Alvini non potrà schierare contro i neroverdi Augustus Kargbo. L’attaccante della Sierra Leone, già diffidato, è stato ammonito durante la sfida con la Reggina e quindi squalificato per una giornata. Tutta la rabbia accumulata verrà scaricata dai granata nella sfida di domani con il Pordenone che a Reggio Calabria è considerata una sorta di spareggio per continuare a sperare di poter salvare la categoria appena conquistata.