Pordenone Calcio: verso il futuro

10.06.2022 08:19 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: verso il futuro

Il passato è alle spalle e con esso l’amarezza per dover tornare in terza serie dopo tre stagioni di serie B, le prime della storia centenaria dei ramarri. Ha sorpreso tutti la decisione del direttore generale Giancarlo Migliorini di chiudere la sua collaborazione con la società dell’amico Mauro Lovisa, cosa per altro già successa nel 2017 quando lasciò il Pordenone per poi rientrare due anni dopo. Ora al De Marchi si sta lavorando per riorganizzare l’assetto societario e per programmare il ritorno in cadetteria già al termine della stagione 2022-23 o al massimo al termine di quella successiva. Il primo passo è stato compiuto con l’ingaggio già ufficializzato di Domenico Di Carlo.

“Abbiamo scelto lui – ha spiegato Lovisa – perché è un tecnico che sa come si fa a vincere il campionato di serie C”.

Ora importante però sarà mettere a disposizione del tecnico di Cassino una rosa di giocatori in grado di soddisfare le ambizioni di re Mauro. Non è ancora ufficiale, ma il Pordenone verrà certamente inserito nel girone A del campionato di serie C 2021-22 e dovrà confrontarsi con formazioni di alto livello per la categoria che al momento attuale sono AlbinoLeffe, Alessandria (retrocessa dalla B), Arzignano Valchiampo (promossa dalla D), FeralpiSalò, Juventus U23, Lecco, Mantova, Novara (promossa dalla D), Pergolettese, Piacenza, Pordenone (retrocessa dalla B), Pro Patria, Pro Sesto, Pro Vercelli, Renate, Sangiuliano City (promossa dalla D), Trento, Triestina, Vicenza (retrocessa dalla B) e Virtus Verona. A queste si aggiungerà la perdente del doppio scontro di finale playoff fra Padova e Palermo. Nel match di andata i siciliani si sono imposti in trasferta per 1-0, domenica avrà luogo il match di ritorno in un Renzo Barbera, già noto come La Favorita, tutto esaurito.

Al termine del campionato 2022-23 verranno promosse in Serie B le vincitrici dei tre gironi e la squadra vincitrice dei play-off, ai quali accederanno le squadre piazzate dal secondo al decimo posto di ciascun girone più la vincitrice della Coppa Italia di Serie C.