Ramarri bloccati sul pari; Pro Sesto-Pordenone 2-2, la cronaca

27.11.2022 17:44 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Giuseppe Palomba - Il Gazzettino di Pordenone
Ramarri bloccati sul pari; Pro Sesto-Pordenone 2-2, la cronaca

 La Pro Sesto blocca a sopresa i neroverdi sul 2-2 e ferma a quattro la striscia di vittorie consecutive in campionato per il Pordenone. I ramarri comunque con il pari odierno allungano a sei la quota di risultati utili che ne fanno l'indiscussa capolista del torneo di terza serie girone A. Pertanto per Burrai e soci primato in solitudine a 30 punti mentre la Pro Sesto con 25 punti scala al terzo posto superata dal Lecco vincente a Trieste.
LA CRONACA - Pomeriggio soleggiato al Breda e campo in perfette condizioni di gioco. Indisponibili Andreoni, Negro, Magnaghi con Benedetti squalificato, Di Carlo recupera Deli e Palombi che partono dalla panchina e propone il 4-3-1-2 di fabbrica con Festa tra i pali. Difesa con Buscagin sulla fascia destra, Bassoli e Ajeti centrali ed Ingrosso sulla corsia di sinistra. Burrai in cabina di regia supportato dalle mezzali Torrasi e Pinato. Zammarini trequartista con Candellone e Dubickas in attacco. Andreoletti invece deve rinunciare a Caverzasi, Suagher, Vaglica e Sala. A dirigere la sfida è stato designato il signor Luca Cherchi della sezione di Carbonia coadiuvato dagli assistenti Andrea Bianchini di Perugia e Alessandro Parisi di Bari. Quarto Ufficiale Eugenio Scarpa di Collegno. L'avvio di gara è equilibrato. Si gioca su ritmi piuttosto elevati. Al 15' il primo acuto del match è del Pordenone che si affaccia in attacco con un destro velenoso da fuori area di Burrai con la palla che finisce a lato. Al 25' ci prova anche Pinato dalla distanza la sua conclusione termina ampiamente a lato. Sale il pressing del Pordenone che inizia a collezionare angoli. Al terzo tentativo consecutivo al 30' passa in vantaggio. Dalla bandierina Burrai pesca Pinato (quinto centro stagionale) che di testa insacca alle spalle di Del Frate. Al 35' i ramarri falliscono il raddoppio con Candellone che ben smarcato da Dubickas calcia incredibilmete alto. Gol mancato, gol subito. Sul ribaltamento di fronte a sopresa dopo la netta supremazia territoriale neroverde la Pro pareggia. Scivolone di Burrai che innesca la ripartenza sulla sinistra di Bruschi che mette al centro per la perfetta finalizzazione di testa di Capogna. Nel finale di tempo ci prova ancora Candellone a ristabilire le distanze ma il suo tiro esce di poco a lato alla sinistra di Del Frate.
LA RIPRESA - Parte subito forte il Pordenone. Al 3' il portiere locale Del Frate prima sbarra la strada a Pinato lanciato da Burrai sul filo del fuorigioco e poi è ancora l'ex Spal ad essere percoloso quando al 10' ben smarcato questa volta da Torrasi lascia partire un tiro a giro che esce di un soffio alla destra della porta difesa da Del Frate. Al 19' contropiede della Pro. Ajeti nel tentativo di chiusura su Corradi, in caduta commette fallo di mano. Per l'arbitro non ci sono dubbi, calcio di rigore. Dal dischetto Bruschi (ottavo centro stagionale) con freddezza spiazza Festa e Pro che a sopresa si ritrova in vantaggio. Il Pordenone non molla, ci crede e prende campo. Al 25' è il più testardo in campo dei neroverdi Candellone a trovare il meritato pari e gol personale. I ramarri premono alla ricerca della rete del vantaggio ma la Pro fa buona guardia e le sorti del match non cambieranno. 
Adesso l'attenzione di mister Mimmo Di Carlo è già rivolta ai prossimi impegni che vedrà il Pordenone avere una settimana intensa in quanto mercoledì ospiteranno al Teghil di Lignano Sabbiadoro la Pro Patria (14.30) e domenica prossima invece faranno visita al Piola alla Pro Vercelli (14.30).

Il tabellino:

PRO SESTO-PORDENONE 2-2
GOL: pt 30' Pinato, 38' Capogna; st 20' Bruschi (rig.), 25' Candellone.
PRO SESTO (3-4-3): Del Frate 6,5; Giubilato 6, Marzupio 6 (st 26 Moretti 6), Toninelli 6; Capelli 6, Corrad 6,5i, Gattoni 6, Maurizi 6; Capogna 6,5 (st 26' Marchesi 6), Gerbi 6 (st 41' Moreo sv), Bruschi 6,5.  All. Andreoletti 6.
PORDENONE (4-3-1-2): Festa 6; Bruscagin 6, Ajeti 6, Bassoli 5,5 (st 1' Pirrello 6), Ingrosso 6,5; Torrasi 6 (st 22' Biondi 6), Burrai 6,5, Pinato 7 (st 22' Piscopo 6,5); Zammarini 6,5 (st 41' Giorico sv); Candellone 7, Dubickas 6 (st 37' Palombi 6).  All. Di Carlo 6.
ARBITRO: Cherchi di Carbonia 6. Assistenti Bianchini di Perugia e Parisi di Bari. Quarto ufficiale Scarpa di Collegno.
NOTE: ammoniti Corradi, Pinato e Bruschi. Angoli 2-6. Recupero: pt 1', st 4'.